Elucubrazioni, recensioni, curiosità varie sui miei film, registi, romanzi e scrittori preferiti.

lunedì 15 gennaio 2018

LA RAGAZZA DEL TRENO -Mini Recensione-

Premesso il fatto di non aver letto il romanzo dal quale è tratto, devo dire che questo film non mi ha convinto.
Lo spunto del plot non è nemmeno tanto originale e lo sviluppo appare anche piuttosto improbabile.
Se sulla recitazione di Emily Blunt (la protagonista) e del resto del cast non ho nulla da ridire, ne ho invece sulla regia di Tate Tylor: l'atmosfera è quella da film televisivo, al massimo "autoriale", con un ritmo lento, lunghe inquadrature "intense" sulle facce degli attori con quel leggero e quasi impercettibile tremolio della macchina da presa che non è "né carne, né pesce".
Secondo il mio parere, quindi, tutto questo poco si adatta a quello che dovrebbe essere un thriller teso con molti colpi di scena.  Non so come sia strutturato il romanzo originale, ma il montaggio del film pieno di flashback, oltre che essere piuttosto abusato ormai. risulta pure un tantino confusionario.
Il film si risolleva solo nel finale, quando anche la tensione riesce a farsi sentire.
Si poteva fare di più.

VOTO: 6




2 commenti:

  1. Soprattutto tutto abbastanza poco credibile e confuso.

    RispondiElimina
  2. Infatti mi c'è voluto un po' per capire cosa stava accadendo.

    RispondiElimina